12 – Venelles, tra la Sainte-Victoire e il Luberon

 

 

Venelles si trova nel cuore della Provenza, tra la montagna Sainte-Victoire e il massiccio del Luberon, a 9 chilometri da Aix-en-Provence. Venne fondata sull’ultimo colle della Trévaresse, una catena di colline che si estende da Lambesc a Venelles. La sua posizione su un picco offre una vista straordinaria sulla valle della Durance.

Posta a 413 metri d’altitudine, Venelles è il comune più alto del dipartimento dopo Mimet. Nel suo libro “Provence”, Jean Giono citò Stendhal: “C’è aria! ” a Venelles.

Fondato originariamente su una motta castrale, il villaggio si è sviluppato nella pianura lungo la route des Alpes. Il suo versante meridionale ha una funzione agricola e scende dolcemente verso la campagna di Aix.

Il suo versante settentrionale, a forte pendenza, è decisamente boschivo. A est dell’autostrada si trova il Parco sportivo Maurice Daugé.

L’83% del territorio di Venelles è composto da aree naturali o agricole.

Testimonianza

“Una mattina di marzo 1892, Renaud Weibel, nominato postino a Venelles, si diresse verso la sua futura dimora a Venelles-le-Haut.

Lì scoprì uno splendido panorama!

I campi, gli alberi e, sulla linea dell’orizzonte, una riga blu tagliata alla sua destra da un triangolo bianco. ‘È la Sainte-Victoire!’, gridò. Giù, ai piedi del massiccio del Luberon, la valle della Durance con la città di Pertuis e altri paesi. Più a destra, verso il ponte Mirabeau, all’estremità della catena, quando fa bello si possono vedere le Alpi ricoperte di neve…”

 

Citazione del libro “Les Weibelottes ou un siècle de vie en Provence” di Suzanne Féraud-Cheinet, nipote di Renaud Weibel.

Photo de l'espace agricole de Venelles