11 – Due tombe di valore

Photo du cimetière de Venelles montrant les statues et le patrimoine Venellois

 

La tomba di Louis-Félix Chabaud

Comunemente chiamato Félix Chabaud, la sua tomba si trova sul primo “restanque”, un terrazzamento sostenuto da un muro in pietra, poco distante dal monumento ai defunti. Realizzata in pietra, si presenta sotto la forma di una grande lastra monolitica sovrastata da un piedistallo, su cui poggia una statua in marmo bianco.

Questa statua del 1879, una delle ultime creazioni di Félix Chabaud, rappresenta un angelo che tiene tre cuori uniti tra le sue mani.

Alla morte dello scultore nel 1902, il marmista Barnier scelse di inserire questa scultura nel suo monumento funerario. Alla fine la statua venne inserita nella navata della chiesa di Venelles-le-Haut, poco distante dal bassorilievo del battesimo di Clovis.

Nel 1909, a seguito del terremoto, la chiesa crollò e distrusse la statua.

Nel 1910, una volta ricostituita, venne finalmente posizionata nella sua ubicazione originaria, sulla sua tomba.

La tomba della nobildonna di Violaine

Sul secondo “restanque”, nel viale centrale, si può osservare la tomba della nobildonna di Violaine, ex-proprietaria di una delle grandi tenute del villaggio.

Sulla sua tomba della fine del XVIII secolo si trova un epitaffio commovente, che dice:

« Qui riposa la nobildonna Marie-Magdeleine Elizabeth de Violaine,

nata ad Aix il 17 maggio 1762 e morta nella sua terra di Violaine

il 21 settembre 1936, vedova di Balthazar de Miollis, generale

di brigata, Cavaliere di San Luigi. La sua pietà, le sue virtù, le sue opere di beneficenza la fecero rimpiangere a tutti coloro che seppero apprezzarla. La sua primogenita, il signor Billon suo marito e il loro figlio le fecero erigere questa tomba in segno di riconoscenza. »

Photo de la façade du Domaine de Violaine

Photo d'une statue de la Venus en pierre de calissanne

Croquis du monument aux morts 14-18 par Henri Barnier, sculpteur